giovedì 26 aprile 2018

Don Vincenzo Pomponio: prete e ...animatore di dibattiti politici

Don Vincenzo Pomponio
Quando parlava, non usava mezzi termini. 

di LINO SPADACCINI 

Durante i passaggi televisivi della celebre serie di film sull'energico sacerdote padano Don Camillo, nato dalla penna di Giovanni Guareschi, e interpretato dall'attore francese Fernandel, spesso torna in mente la figura di un sacerdote vastese mai dimenticato, quella di don Vincenzo Pomponio, per tanti anni cappellano del cimitero e… animatore dei dibattiti politici cittadini.
Era nato a Vasto il 22 gennaio del 1880. Ordinato il 19 dicembre del 1903, insieme a don Romeo Rucci, dal 12 ottobre 1909 fu mansionario del Capitolo della cattedrale di S. Giuseppe e fu promosso canonico il 29 aprile 1915.

Don Vincenzo era molto alto e piuttosto magro, molti lo

mercoledì 25 aprile 2018

Consiglio Comunale: raccolta e smaltimento rifiuti, unico punto all'odg

COMUNICATO STAMPA
L'esame della situazione organizzativa e funzionale del servizio di spazzamento, raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti sul territorio comunale di Vasto e provvedimenti conseguenti è l'unico punto all'ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.
A darne notizia è il Presidente dell'assise civica Mauro Del Piano.
L'assise civica si riunirà in seduta di prima convocazione alle ore 9 del 30 aprile ed in seconda convocazione il 2 maggio sempre alle 9.

Assegnata la bandiera verde a Vasto, spiagge con caratteristiche adatte ai bambini



COMUNICATO STAMPA
Assegnata la bandiera verde a Vasto, spiagge con caratteristiche adatte ai bambini

Dal taccuino di Angelo Del Moro: CONDURRE UNA VITA RESPONSABILE E SANA

CONDURRE UNA VITA RESPONSABILE E SANA 
di Angelo Del Moro
"Quando c'è la salute, c'è tutto": da che mondo è mondo la salute è una moda ambita, una delle più fondamentali aspirazioni umane. Però bisogna essere consapevoli che a differenza del riso o della farina, la salute non può essere distribuita da organizzazioni umanitarie. Abbiamo bisogno non solo di avere informazioni scientifiche ma di un maggiore incentivo e una motivazione a condurre una vita responsabile e sana evitando tutto ciò che ci danneggia.
Se è vero che ereditarietà e ambiente giocano il loro ruolo, è chiaro che

Doveroso omaggio al sen. Giuseppe Spataro uno dei padri della nostra repubblica

Vasto anni 50: al centro il ministro Giuseppe Spataro.  A sinistra il dirigente Dc Palmerindo Roselli, a destra l'on. Carlo Bottari e il sindaco Idiano Andreini.






 Oggi 25 aprile 2018,  RAI STORIA ha trasmesso "speciali" sugli uomini della Resistenza. Uno era dedicato alla figura di Giuseppe Spataro, senatore vastese e fondatore della DC. 

di GIUSEPPE CATANIA 

Il 30 gennaio 1979 si spegneva a Roma il Senatore Giuseppe Spataro. Era nato a Vasto il 12 giugno 1897.
Lo vogliamo ricordare nel solco di una memoria costellata da avvenimenti che hanno esaltato l'uomo

Prospero: Vasto Marina in abbandono

COMUNICATO STAMPA: “ABBANDONO DI VASTO MARINA”
" Alla vigilia delle festività del 25 aprile e del 1 maggio Vasto Marina, meta turistica di molti vacanzieri che in quei giorni decidono anche i futuri soggiorni estivi, si presenta abbandonata a se

Ieri sera la preview del SIREN FESTIVAL a Londra: ecco un piccolo assaggio

Ieri sera la preview del SIREN FESTIVAL a Londra. Ecco un piccolo assaggio

Festa della Liberazione: ieri la cerimonia a Vasto, oggi Mattarella a Casoli

"Il ricordo della Liberazione d’Italia non è, né deve essere, un semplice, annuale, appuntamento con
60 foto>>> 

Al Trofeo Kòmaros altre medaglie per l’Apnea Team Abruzzo

Dalle gare anconetane ancora conferme per la società vasto-sansalvese
10 società e 57 atleti partecipanti: questi i numeri del ‘IX Trofeo Kòmaros’ di apnea indoor disputato domenica scorsa, 22 aprile, nella bella piscina comunale di Chiaravalle.

martedì 24 aprile 2018

Festa della Liberazione 2018: programma completo


E' venuto a mancare Fr. Pietro Del Grosso (Istituto San Gabriele)

Il 19 aprile 2018 ci ha lasciato Fratel Pietro Del Grosso, uno dei più dinamici rappresentanti dell'Istituto San Gabriele. 
Elena Fabrizio, operatrice dell'Istituto e dell'Oratorio,  così lo ha ricordato:  
"A nome di tutti noi che lo abbiamo conosciuto e che lo abbiamo avuto come guida nel delicato compito di animatori nell’oratorio, nelle attività portate avanti, nel Grest in estate con i ragazzi, nell’ideazione e realizzazione del presepio vivente e tanto altro ancora, vogliamo dire: “Riposa in pace Fratello”, resterai sempre nei nostri cuori. Riposa in pace piccolo “grande” uomo. “Hai combattuto la buona battaglia, hai terminato la corsa, hai conservato la fede”. Te ne sei andato in silenzio, senza dar fastidio a nessuno ... così come è stata la tua vita. Resterai sempre nei nostri cuori e presente nella nostra vita per i tuoi insegnamenti, per l’amore profuso verso tutti, in particolare verso i ragazzi e i giovani!
Ciao Fratel Pietro".

Il nome di fratel Pietro è legato anche al "Presepio Vivente tra i vicoli del Centro Storico": lui è stato l'ideatore e l'organizzatore per molti anni! 
Il suo saluto alla fine del video (minuti 16.15)
https://www.youtube.com/watch?v=bZKx_STTMMg

QUATTRO ANNI DI LITIGI: MEDICI VASTESI L'UN CONTRO L'ALTRO ARMATI!

Oltre un secolo fa a Vasto 
MEDICI CONTRO FRA PROVERBIALI LITI A COLPI DI LIBELLI 
Ne furono coinvolti Francesco Saverio Cianci, Giacinto Barbarotta e Giovanni D'Ettorre. La vertenza venne risolta con un arbitrato dopo 4 anni.

di GIUSEPPE CATANIA

Nel 1881 scoppiò a Vasto una violenta lite fra insigni medici, sfociata nella pubblicazione di alcuni libelli e interventi sulla stampa, a seguito di una serie di accuse e smentite. Ne furono coinvolti noti e illustri medici vastesi, Francesco Saverio Cianci, Giacinto Barbarotta e Giovanni D'Ettorre. Diciamo subito che la "vexata quaestio" giunse al limite del "duello", ma, fortunatamente venne alfine risolta pacificamente con un arbitrato.

A dare avvio alla "contesa" fu un caso clinico verificatosi a Vasto nel giugno 1881. Ne abbiamo notizia da una pubblicazione dal titolo: "Appendice alla ultima definitiva replica di Francesco Saverio Cianci al dottor Giacinto Barbarotta" -Vasto- Tipografia Edit.dell'Indicatore Generale del Commercio- Succursale 1884-.

Rileviamo da questa pubblicazione che il dott. Giacinto Barbarotta "prestava la sua assistenza medica al sig. L. M. che, colpito da grave infermità, non presentava verun favorevole pronostico". Il medico curante, avendo constatato il male, consigliò un consulto che, infatti, avvenne con la partecipazione dei dottori Della Guardia, Cianci e D'Ettorre. I pareri furono discordi tanto che, il 17 luglio, il cugino dell'infermo chiese spiegazioni sul male che affliggeva il congiunto. Il dott. Giacinto Barbarotta, "visibilmente eccitato," ebbe a dichiarare categoricamente: "Io per me ho il coraggio di dire che chi crede la malattia del nostro infermo tifo, è una bestia!" Apriti cielo!

Ne sfociò una disputa con attacchi e contrattacchi, non solo verbali, ma anche con scritti pubblicati sui giornali (nel n.45 del "Giornale di Chieti").
Ma, mentre i medici continuavano a discutere ed a dissertare su principi e su metodi di cura e sulla rispettiva valenza professionale, l'improvvisa morte di

Festa della Liberazione: incontro della Società Vastese di Storia Patria con il prof. Felice

Per la Festa della Liberazione 2018 la Società Vastese di Storia Patria,  presieduta dalla prof. Gabriella Izzi Benedetti, ha organizzato l'interessante incontro "La Resistenza in Abruzzo - peculiarità e interpretazioni", relatore lo storico prof. Felice Costantino.
Appuntamento in programma martedì 24 aprile ore 17 Casa Rossetti sulla Loggia Amblingh.


Ritucci sulla Festa della Liberazione





Rilanciamo una riflessione di Lucio Basso Ritucci, ex assessore del Comune di Vasto, sulla Festa della Liberazione.

25 APRILE FESTA DELLA LIBERAZIONE
Libertà: una parola che racchiude in sé una realtà necessaria per la persona e per un popolo, come la festa nazionale ci ricorda.
E’ sempre indispensabile declinare questa parola in tutti i suoi “casi” personali e sociali.
Voglio ricordare il 25 aprile con la poesia intitolata “libertà”. Versi tra i più celebrati di Paul Eluard, poeta surrealista “rivoluzionario” francese, nato nel 1895 e morto nel 1952.

Libertà
Sui miei quaderni di scolaro / sul banco e sugli alberi / sulla sabbia e sulla neve / scrivo il tuo nome / su tutte le pagine lette / su tutte le pagine bianche / pietra sangue o cenere / scrivo il tuo nome. / E per il potere di una parola / ricomincio la mia vita. / Sono nato per conoscerti / per darti un nome / Libertà.

Lucio Basso Ritucci

Colpo grosso: il nostro SIREN FESTIVAL in anteprima a LONDRA

Un salto di qualità per il Siren Festival. Gli organizzatori hanno previsto un'anteprima a LONDRA!


QUESTE LE NOTIZIE APPARSE SULLA PAGINA  FB DELLA  SALA CONCERTI "BIRTHDAYS" A DALSTON  NORD EST DI LONDRA.

domenica 22 aprile 2018

PERCHE' SI CHIAMA "VIA NAUMACHIA"?

I significati della toponomastica di Vasto

PERCHE' SI CHIAMA "VIA NAUMACHIA"?

di Giuseppe Catania

Molte strade di Vasto sono intestate a personaggi (di cui sarebbe opportuno

sabato 21 aprile 2018

PUNTA PENNA, miniera di tesori storici

Per secoli il centro più importante della zona



di GIUSEPPE CATANIA
Non vi è cuore di Vastese che, al solo nominare la località della Penna, non debba esultare dalla più intensa commozione per il fascino delle leggende accumulatesi attraverso i secoli in seguito alla

FESTA DELL'INCORONATA: DOMANI LA PROCESSIONE DAL SANTUARIO ALLA CATTEDRALE


di LINO SPADACCINI

Tutto pronto per i festeggiamenti in onore della Madonna dell’Incoronata, in programma il prossimo 28 e 29 aprile.

Domani pomeriggio alle ore 17 la statua della Madonna, accompagnata dai fedeli e dal Complesso Bandistico "San Martino", verrà portata in processione verso la Cattedrale di S. Giuseppe, dove rimarrà esposta per tutta la settimana, con

venerdì 20 aprile 2018

Podistica Vasto: 29 aprile, TRAIL DEI TRABOCCHI

Comincia il conto alla rovescia per i 14 km piú belli ed emozionanti del mondo dei trail.Infatti la Podistica Vasto é lieta di annunciare la 4a edizione del Trail dei Trabocchi in programma il prossimo 29 aprile.Una manifestazione che anno dopo anno ha

Francesco Paolo Votinelli e la sua "Uaste bbelle e terra d'eure", l'inno dei vastesi

Quando i vastesi d'oltreoceano ascoltano le appassionate parole della canzone "Uaste bbelle e terra d'eure", sicuramente qualche lacrima solca il loro volto. È, infatti, un accorato, nostalgico canto di un emigrante rivolto alla sua lontana terra natia.

Questo emigrante era Francesco Paolo Votinelli (1891-1969), un uomo come tanti altri vastesi costretti ad andare all'estero per trovare lavoro e fortuna.

Della sua terra natale Francesco Paolo Votinelli aveva fatto una ragione di vita. Per più di 50 anni d'America aveva provato quanto sarebbe costato

giovedì 19 aprile 2018

Fonte Nuova: adozioni a distanza ...(di tempo!), ma sempre in condizioni precarie.

Fonte Nuova: una vecchia fontana posta sulla destra della strada che da Porta Catena scende a valle, verso gli orti. Venne fatta costruire una prima volta nel 1814 per confluire le acque che affioravano nel terreno a poca distanza dalla cappella della Madonna della Neve. Purtroppo, la frana del 1816 la distrusse e venne ricostruita nella linea architettonica attuale nel 1849 dal sindaco Pietro Muzii.

Nel  giugno 2000 (FOTO) gli alunni della classe V elementare del 1° Circolo Didattico “Giovanni Peluzzo” hanno adottato il monumento, ripulendo le sterpaglie,

mercoledì 18 aprile 2018

Sanità: ecografia addominale a Vasto? Possibile a maggio 2020 !

APPELLO AL SINDACO MENNA E ALL'ASSESSORE ALLA SANITA' PAOLUCCI
riceviamo e pubblichiamo
Carissimo direttore, c'è qualcosa che non va nella sanità vastese e voglio rivolgere un appello al Sindaco che difende sempre l'assessore regionale alla sanità Paolucci.
Ammesso che il nostro ospedale è di serie B,  rispetto a quello di Chieti di serie A legato all'Università, perchè Lanciano offre servizi più veloci di Vasto? Lanciano non è di serie B come Vasto?
Un paio di giorni fa ho chiesto, con largo anticipo, una normale ecografia addominale per un controllo periodico da fare entro l'anno. Mi è stato risposto al CUP che a Vasto la prima data disponibile era maggio 2020. Non sto scherzando: maggio 2020! Cioè fra due anni e un mese. Mi è stato subito aggiunto che a Lanciano era possibile farla  a novembre di quest'anno. Ed ho scelto Lanciano, caricandomi spese di viaggio e perdita di tempo.
La domanda che rivolgo al Sindaco Menna ed al suo amico assessore alla Sanità Paolucci è questa: se Vasto e Lanciano sono ospedali di pari livello perchè questa diversità di fornitura di servizi? E non  si tratta solo di piccole differenze! Dire che a Vasto un'ecografia si può fare a maggio del 2020, significa dire che a Vasto le ecografie addominali non si fanno più!!!  Perchè ognuno è costretto a trovare una soluzione diversa: o a pagamento o altrove!
Lettera firmata

"L'amor s'accende con volontà e fede": teoria del dualismo competitivo di Nicolino Lalli


 di Giuseppe Catania
Nicolino Lalli, avvocato, scrittore, poeta acuto e profondo studioso delle dottrine filosofiche, soprattutto quelle che sono legate alla spiritualità "dell'uomo. 
Per le Edizioni Tracce di Pescara  pubblicò il volume dal titolo emblematico: "L'amor s'accende con volontà e fede". 
Confessava l'Autore: "Questo è il libro che ho sentito l'obbligo di scrivere, e l'ho fatto, con assiduo

martedì 17 aprile 2018

Alla (ri)scoperta di Vasto: NOTTE DI TERRORE, LA TORRE S. SPIRITO SCALATA DA 600 BANDITI


La TORRE S. SPIRITO a piazza Verdi faceva parte dell'antica cinta muraria a difesa della città
 La cinta muraria non fu sufficiente: nella notte del 14 giugno 1590 oltre seicento banditi, capeggiati dal brigante Marco Sciarra, riuscirono a penetrare in città, saccheggiarono e incendiarono le abitazioni, uccidendo molti abitanti.  
In dettaglio anche la storia del vicino convento di S. Spirito dei Celestiniani

di GIUSEPPE CATANIA
Le torre di Santo Spirito o torre Diamante (o di Amante) faceva parte delle mura difensive della Città, erette da Giacomo Caldora. Reca inciso in pietra lo stemma dell'Università del Vasto.
La torre ci riporta alla memoria la presenza dei Padri Celestini a Vasto, fondatori della chiesa e del convento

Sull’origine di cafone

DAL SITO DELL'ACCADEMIA DELLA CRUSCA
Sull’origine di cafone
(con qualche osservazione e consiglio a proposito delle etimologie in rete)
 Sul significato corrente di cafone nell’italiano comune c’è poco da dire: si tratta infatti – com’è noto – di un termine spregiativo e ingiurioso per indicare una persona rozza, di cattivo gusto o maleducata. Più complessa è invece la questione dell’origine di questa parola.
Quel che è certo è che il termine cafone proviene dai dialetti

lunedì 16 aprile 2018

Alla (ri)scoperta di Vasto: LA TORRE DI DIOMEDE DEL MORO

 Fa parte delle fortificazioni costruite da Giacomo Caldora.   Restaurata dai Vigili del Fuoco in Congedo 
 La Torre Diomede Del Moro (antico cittadino di Vasto) fa parte delle fortificazioni fatte costruire da Giacomo Caldora a difesa della Città.
 Nel 1800 venne ridotta a fondaco e poi ad abitazione, dopo di essere stata lasciata in abbandono, subendo le successive devastazioni e i discutibili rifacimenti, per i quali nessuna autorità ha creduto di intervenire per evitarne la deturpazione. Sulle smerlature di questo insigne monumento storico- architettonico, sono state innalzate mura per delimitare una stanza per abitazione.
 Si è proceduto a recintarla e a fiancheggiarla da una scaletta che immette a Corso Garibaldi. Nel tronco delle torre vi è una pietra con incise le "armi regie". 

L'Associazione Vigili del Fuoco in Congedo Onlus di Vasto ha "adottato" questo fortilizio per iniziativa del già comandante Antonio Ottaviano, con un protocollo sottoscritto a titolo gratuito per il recupero e la manutenzione. Dopo le pulitura della torre dal guano, cui ha contribuito a titolo anche gratuito la Ditta Eugenio Di Nizio, Antonio Ottaviano ha provveduto ad aprire le torre alle visite gratuite per le scuole e per manifestazioni promozionali di cultura.
 Peraltro, verrà effettuato un ulteriore studio per le localizzazione dei tunnel sotterranei che collegano le altre torri: la Torre di Bassano (Piazza Rossetti) e la Torre Santo Spirito (Piazza Verdi).
 GIUSEPPE CATANIA

domenica 15 aprile 2018

Duecento anni fa il vastese Mons. Tiberi diventava vescovo di Sulmona: ecco la sua storia


di Lino Spadaccini

Duecento anni fa, nell'aprile del 1818, Mons. Francesco Felice Tiberi veniva elevato al rango di vescovo e prendeva possesso della diocesi di Valva e Sulmona.

Sin da bambino Francesco Felice, figlio di Giuseppe (eccelso poeta vastese, conosciuto in arcadia con il nome di Cloneso Licio) e Margherita Spataro, si dedica alla carriera ecclesiastica. Dottore in ambo i diritti e valente maestro di teologia, viene aggregato al clero di San Pietro con la dignità di canonico nel 1787; nello stesso anno viene nominato primicerio e vi rimane in carica per sedici anni.

In occasione della prima messa celebrata dal neo sacerdote, il fratello, Antonio pubblica un foglio con due sonetti, uno dei quali recita così:

Il Cenacolo di Cesare Giuliani: ieri presentata l'opera, unanimi i consensi


Ieri è stata benedetta e presentata l'ultima imponente opera di Cesare Giuliani "Il Cenacolo", che andrà ad arricchire la chiesa di San Lorenzo a Vasto. 
Unanimi i consensi,  tra cui

sabato 14 aprile 2018

La Croce di Montevecchio venne eretta il 14 aprile 1935


La Croce di Montevecchio oggi
 di Lino Spadaccini

Il 14 aprile 1935, durante la Settimana Santa, i Padri Cappuccini della parrocchia di Stella Maris eressero una croce di legno sul colle di Montevecchio in ricordo dell’Anno Santo

UNITRE: Seminario “Cataratta e Glaucoma”, con il dott. Maurizio Fiore

Università Tre Età , Seminario dal titolo “Cataratta e Glaucoma”, a cura del dottor Maurizio Fiore.
Lunedì 16 aprile 2018 alle ore 16.30 presso l’Agenzia per la Promozione Culturale in via Michetti.



venerdì 13 aprile 2018

Il Maestro Cesare Giuliani dona alla chiesa di San Lorenzo "Il Cenacolo ”

L'imponente opera di 4 metri verrà benedetta sabato 14 aprile


Grande evento a Vasto . Il Maestro Cesare Giuliani dona alla chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire in Vasto, la preziosa tela (olio su tela dim. 400x200 cm) “ Il Cenacolo ”.

Sabato 14 aprile 2018 alle ore 17,30 nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire in Vasto, Sua Eminenza Cardinale Edoardo Menichelli officerà il rito dibenedizione dell’opera “ Il Cenacolo ”.

Interverranno alla manifestazione il Sindaco di Vasto avv. Francesco Menna, il Presidente della Società Vastese di Storia Patria prof.ssa Gabriella Izzi Benedetti, il Presidente Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna avv. Luca Russo, il prof. Tito Spinelli (scrittore) e la dott.ssa Silvia Pegoraro (storica dell’arte) per la presentazione critica dell’opera.

Cento studenti a Punta Penna per “KeepClean and Run”

COMUNICATO STAMPA

Cento studenti domani a Punta Penna per “KeepClean and Run”

Venerdì 13 aprile circa cento studenti delle scuole vastesi prenderanno parte a “KeepClean and Run”. L’iniziativa, sostenuta dall’Unione Europea per promuovere azioni di sensibilizzazione sul tema del contrasto all’abbandono dei rifiuti (littering)  farà tappa a Vasto alle ore 8:30,alla spiaggia di Punta Penna, (ingresso scalette). Prevede il coinvolgimento del Comune di Vasto, delle associazioni del territorio e degli studenti invitati a partecipare a momenti di sensibilizzazione, animazione e pulizia del territorio,

Roberto Cavallo testimonial dell’iniziativa, affiancato da altri testimonial sportivi e ambientali, percorrerà in bici strade e sentieri, compiendo azioni di pulizia dai

A maggio il 4° Raduno degli ex dipendenti SIV di San Salvo


A maggio il 4° Raduno degli ex dipendenti SIV di San Salvo
Quarto “Raduno degli ex dipendenti SIV” di San Salvo. L’appuntamento torna a tre anni dalla precedente edizione e si svolgerà sabato 26 maggio 2018 ore 10 presso l’Hotel Gabrì di San Salvo.
L’organizzazione – come in passato – è a cura del Comitato “Amici della SIV”  composto da una trentina di dipendenti di prima generazione, che rappresentano le varie aree aziendali. Come in precedenza, ogni membro del comitato raccoglierà le prenotazioni dei colleghi del suo reparto.

Non vi sono inviti ufficiali, funziona con il passa-parola ai colleghi.
Per informazioni o prenotazioni via telefono: segreteria Maria Pia Scopa tel. 328 5615969 - Nicola D’Adamo 328 9169155 email noivastesi@gmail.com.
La manifestazione ha un suo cliché consolidato, espressione del grande senso di appartenenza alla famiglia SIV, anche nel segno della continuità con il coinvolgimento delle nuove generazioni.

giovedì 12 aprile 2018

A Vasto la 3a TAPPA JUNIOR NEXT GEN ITALIA 2018, la più importante manifestazione tennistica giovanile nazionale

“3a TAPPA JUNIOR NEXT GEN ITALIA 2018
MACROAREA CENTRO SUD 13-22 APRILE”
Il Circolo Tennis “Antonio Boselli” ospiterà la 3a delle 5 tappe previste, della Junior NextGen 2018 per la Macro Area Centro Sud Italia, dal 13 al 22 Aprile. La più importante manifestazione tennistica giovanile nazionale prevede tabelloni Maschili e Femminili per Under 10-12-14-16 e attirerà circa 200-300 giovani atleti da tutta Italia; Vasto sarà la capitale del Tennis Giovanile Centro Sud Italia per 10 giorni.
Si è tenuta sabato 17 Marzo, presso

Dialetto vastese: oggi il secondo appuntamento del corso di fonetica del prof. Murolo

Ha suscitato grande interesse il corso di dialetto vastese del prof. Luigi Murolo avviato giovedì scorso. 
Oggi ore 16.30 presso Casa Rossetti il secondo appuntamento.
Rilanciamo una nota del prof. Murolo apparso sul suo sito.
TRE NOTICINE SUL CORSO DI FONETICA STORICA 
di Luigi Murolo 
 Le tre noticine che seguono le ho redatte per un

Assunti a tempo indeterminato sei agenti di Polizia Locale

COMUNICATO STAMPA
Assunti a tempo indeterminato sei agenti di Polizia Locale

“Dal prossimo 16 aprile saranno stabilizzati mediante contratto a tempo pieno e indeterminato sei agenti di Polizia Locale in servizio successivamente al 28 agosto 2015” è quanto ha dichiarato il

Pulchra: la convenzione scade a luglio 2018, si attendono decisioni

COMUNICATO STAMPA
Il sindaco di Vasto, avv. Francesco Menna, intervenendo oggi in Consiglio Comunale sulla prossima scadenza (luglio 2018) della convenzione Pulchra SpA, ha ricordato le indicazioni date dal Consiglio

L’INSIGNE TOMISTA GIUSEPPE D'ANNUNZIO RICORDATO DA FERNANDO GALLUPPI

FERMANDO GALLUPPI GOCCE D'AMORE
DA UN'AUTOBIOGRAFIA LETTERARIA PER FAMILIARI E AMICI 
L’NSIGNE TOMISTA GIUSEPPE D'ANNUNZIO RICORDATO DA FERNANDO GALLUPPI

di Giuseppe Catania

Fernando Galluppi, scrittore di origine vastese, oratore di chiara espressività e annotatore delle vicende della nostra società, ha costantemente contribuito ad accrescere il patrimonio culturale della nostra terra interessandosi a problemi di dottrina e di scienza, collaborando a giornali e riviste di diffusione nazionale.

mercoledì 11 aprile 2018

BORSA: Farnese Vini, Gada Group e Gruppo Di Cosimo entrano in ELITE

Presentate oggi in Borsa Italiana le nuove aziende che entrano in ELITE, superate le 800 imprese; dall'Abruzzo accedono Farnese Vini, Gada Group e Gruppo Di Cosimo

MENNA: “VASTO CELEBRERÀ LA MEMORIA E IL SACRIFICIO DI ALDO MORO”

riceviamo e pubblichiamo
MENNA: “VASTO CELEBRERÀ LA MEMORIA E IL SACRIFICIO DI ALDO MORO”
L’assessore Forte: “Giovani e associazioni per l’evento Aldo Moro e l’Italia: quarant’anni dopo”
“La Città del Vasto onorerà la memoria di Aldo Moro a quarant’anni dalla morte con una serie di

ARTIBUS: le scuole incontrano Filippo Palizzi

Un laboratorio didattico-artistico a cura del Laboratorio ArtiBus realizzato in occasione del bicentenario della nascita dell'artista vastese.

  

martedì 10 aprile 2018

Regione: Vasto città ad energia etica






Oggi su iniziativa del Consigliere regionale Mario Olivieri, si è tenuto il primo convegno su “ Vasto città ad energia etica”. Il progetto prevede Vasto come città prototipo in cui si faccia rete mettendo al

M° ANIELLO POLSI: 35 anni fa la sua morte, "oggi vogliamo commemorarlo con CORE ME!"

L'operetta fece enorme succcesso e varcò i confini nazionali. 
Si cantava perfino a Bombay!  Ecco l'intera storia.
Core Mè di Polsi rappresentata al Rossetti nel 1988 dal Coro Polifonico Histonium

di Lino Spadaccini

Polsi a sinistra,  con Espedito Ferrara
(autore del testo di Core Mè)
Trentacinque anni fa il, il 10 aprile del 1983, ci lasciava il M° Aniello Polsi, poeta e musicista, autore tra i più significativi della canzone folkloristica abruzzese.
Oggi vogliamo commemorarlo attraverso il ricordo di un opera indimenticabile,Core me', rimasta nel cuore della gente, con alcune melodie entrate da subito a far parte del repertorio dei principali cori folkloristici e ancora oggi eseguite con successo.

È il 16 ottobre 1932 quando per la prima volta va in scena la commedia musicale in dialetto abruzzese scritta da Espedito Ferrara e musicata dal M° Aniello Polsi, e clamoroso è il successo di pubblico e di critica, con l’intreccio amoroso di Rusenelle (nella prima rappresentazione del 1932 interpretata da Lucia Scotti), Minghe (Raimondo Sanframonti) e Fiurine (Michele Galante), che ha
40 foto storiche>>>  

lunedì 9 aprile 2018

Dal taccuino di Angelo Del Moro: TORNARE ALLE URNE NON ASSICURA LA MAGGIORANZA

TORNAREE ALLE URNE NON ASSICURA LA MAGGIORANZA 
di Angelo Del Moro

La liturgia officiante per eccellenza della nostra pachidermica democrazia parlamentare, formata da 940 tra deputati e senatori per 60 milioni di abitanti, contro i 540 per 300 milioni degli Stati Uniti, un Paese dove la mattina dopo il voto si sa chi sarà il presidente, stavolta aggiunge infatti alla consueta vaghezza, una spruzzata consapevole di surrealismo. I consultati, leader dei partiti si presentano al Colle in cui alloggia il consultante, ossia il Quirinale. 
In Italia, dove i ministri con cui si attende la centoventisettesima autorizzazione, in onore della burocrazia, il tempo, come entità

Torre Diomede del Moro: successo de "La promessa " di Delli Quadri

Ha   riscosso  grande  e   spontaneo  successo di   pubblico  e di consensi   la   rappresentazione  del racconto "La  Promessa"   di   Gianluigi   Delli   Quadri, alla   Torre Diomede   del  Moro, con   la   partecipazione, nel   ruolo di   narratori, di   Antonio   Cardone, Patrizia   Corvino, Marino  Di Santo, e  lo   stesso  Autore, con   la   presentazione  della   Prof. Liana Mirabella.
 "Un’attesa   infinita,   un  amore   infinito, che   il mare ha   dato,

“La Petite Messe Solennelle” di Gioacchino Rossini: successo del concerto organizzato da Cineocchio di Ivo Menna

Brillante interpretazione del CORO LIRICO ROMANO 

 di Luigi Medea
I vastesi, appassionati di musica sacra, hanno trascorso una serata indimenticabile, Sabato 7 aprile, ascoltando “La Petite Messe Solennelle” di Gioacchino Rossini (in occasione del 150° della morte

Nasce l'associazione Amici di Sant'Onofrio "Lucia Molino"


di LINO SPADACCINI 

Nella splendida cornice della chiesa di Sant'Onofrio è stata presentata ufficialmente l'organizzazione di volontariato Amici della Casa di Riposo di Sant'Onofrio, intitolata alla memoria di Lucia Molino.
A tenere a battesimo la nuova associazione sono intervenuti il Sindaco di Vasto, Francesco Menna, il Vice Sindaco, Peppino Forte, gli assessori Barisano e Marchesani, e Sandra De Thomasis, presidente dell'Anspo, l'azienda per i servizi alla persona che ha ereditato la
40 FOTO>>>

FILIPPO PALIZZI:NATURALISTA, CAPOSCUOLA DELLA PITTURA NAPOLETANA

Filippo Palizzi
Una vita spesa per esaltare l'arte

di Giuseppe Catania 

L'undici settembre 1899, all'età di 80 anni, nella sua casa all'Arco Mirelli in Napoli, si spegneva la vita del pittore vastese Filippo Palizzi.
Era nato a Vasto il 16 giugno 1818 e passò la sua adolescenza, insieme al fratello Giuseppe, a Napoli. Fu allievo dell'Accademia di Belle Arti della città partenopea e qui ebbe i primi insegnamenti da Camillo Guerra e da Costanzo Angelini, da cui apprese il grande amore per la linea, la visione formale, che può ritenersi il primo efficace avviamento a quel rigore di espressione, uno dei suoi meriti

domenica 8 aprile 2018

WILLIAM MICHAEL ROSSETTI: HA LAVORATO IN SILENZIO PER GLI ALTRI MEMBRI DELLA FAMIGLIA!

di LINO SPADACCINI

Sulla sommità della statua dedicata a Gabriele Rossetti, opera dello scultore napoletano Filippo Cifariello, sono presenti i medaglioni con i volti dei quattro figli del poeta vastese: Maria Francesca, Dante Gabriel, Christina Georgina e William Michael. Di quest'ultimo, personaggio sicuramente dal carattere più riflessivo, che lo portò a condurre una vita appartata, ma non per questo meno importante rispetto agli altri, il prossimo febbraio ricorrerà il centenario della morte e sarà l'occasione per approfondire la sua notevole opera di critico letterario.

Insieme a Dante Gabriel e alla sorella Christina, fu uno dei fondatori e l’organizzatore del Movimento Preraffaellita, una corrente artistica della pittura vittoriana, che vide al suo interno la partecipazione di

Grande interesse per il convegno sulla separazione tra coniugi

Al centro del dibattito le ferite, visibili e non visibili che una separazione può lasciare sui figli.

COMUNICATO STAMPA
Si è svolto venerdì 6 aprile al Centro Servizi Culturali di Vasto l'incontro sul tema
SEPARAZIONE: tra il dire ed il fare c'è di mezzo i figli.
Promosso dall’associazione di promozione sociale e a tutela della famiglia PHANTA'SIA l’evento ha registrato una sentita partecipazione dei presenti, spesso coinvolti in